colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1997

Nella serie Domande frequenti su grafica e colore

La mia applicazione riconosce i profili ICC nei file?

Le applicazioni possono (ovviamente) riconoscere i profili ICC solo nei formati grafici che a loro volta supportano l’incorporazione dei profili ICC.

Per esempio nessuna applicazione riconosce i profili ICC in un file BMP (perché è il formato stesso che non li supporta), ma una applicazione potrebbe o non potrebbe  riconosce un profilo in PNG (il formato supporta i profili, ma l’applicazione potrebbe decide di non supportarli).

formati grafici che possono incorporare un profilo ICC sono questi:

  • GIF – Graphics Interchange Format (8 bit)
  • JPEG 2000 – JPEG 2000 (8, 16 bit)
  • JPEG – Joint Photographic Experts Group (8 bit)
  • PSD – Adobe Photoshop (8, 16, 32 bit)
  • PICT – QuickDraw image (8, 16 bit)
  • PDF – Portable Document Format (8, 16 bit)
  • PNG – Portable Network Graphics (8, 16 bit)
  • TIFTIFF – Tagged Image File Format (8, 16, 32 bit)

Gli altri formati grafici (per esempio BMP, SGI) non supportano l’incorporazione di profili ICC.

Dire che una applicazione riconosce i profili ICC per un certo formato grafico, significa dire che

  • l’applicazione riconosce se in un file (in quel formato grafico) è incorporato un profilo ICC;
  • se c’è un profilo incorporato lo usa per fare la compensazione monitor e le altre conversioni di colore;
  • se non c’è un profilo incorporato ci sono due casi possibili:
    • utilizza un profilo di default e fa la compensazione monitor con questo profilo;
    • non fa compensazione monitor, cioè  trasmette alla scheda video del monitor esattamente i numeri RGB del file (se si tratta di file RGB), oppure fa una conversione colore approssimata da CMYK a RGB (se si tratta di file CMYK)

Come si può verificare se una applicazione riconosce i profili ICC per un certo formato grafico?

Un modo consiste nell’usare dei file di test che hanno un profilo ICC incorporato, profilo che è stato costruito in modo che faccia  qualche conversione particolare se viene riconosciuto e usato dall’applicazione.

Apple ha preparato 41 di questi file per le modalità RGB, CMYK, Gray e Indexed, per i formati jpg, pict, png, psd, tif, gif e per profondità 8 e 16 bit. I file sono fatti in modo che se l’applicazione non supporta il profilo incorporato appare questa immagine:

Apple Technical Note 2115

I file test si possono scaricare dalla pagina web di Apple Technical Note TN 2115.

 

Torna all'indice di Domande frequenti su grafica e colore

Mauro Boscarol

30/12/2008 alle 14:30

Parole chiave

Visitato 2,698 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

8 commenti

Abbonati ai commenti a questo post con RSS

  1. Salve, spero di non andare fuori tema. Alla domanda che mi è stata fatta quindi:
    I profili ICC vengono utilizzati solo nelle foto o anche nelle immagini, PDF, file vettoriali, ecc.?
    Su tutti o su nessuno? Qual’è la risposta più sensata? Solo foto ed immagini?
    Grazie.

    Walter_83

    11/9/09 alle 10:24

  2. I profili ICC possono essere usati su tutti gli elaborati grafici a colori o a scala di grigi, quindi su fotografie, immagini, PDF, file vettoriali e altro.

    Mauro Boscarol

    11/9/09 alle 10:34

  3. Salve
    Vorrei sapere che relazione c’è quando si stampa con la stampante che gestisce il colore tra ICC della foto (esempio ProPhoto); ICC della stampante (dove sta?) e ICC della carta.
    grazie

    sanluc

    17/3/13 alle 17:39

  4. L’ICC della carta non esiste. Esiste un ICC della stampante + carta, che sta nel computer se la stampante è gestita da un driver oppure nel RIP se la stampante è gestita da un RIP.

    Mauro Boscarol

    17/3/13 alle 17:41

  5. Come mai gli stampatori, malgrado i workflow di prestampa gestiscono ampiamente i profili icc, preferiscono stampare i lavori applicando sempre le curve di svuotamento?
    grazie

    Arteteca

    23/10/17 alle 19:13

  6. Perché quella degli stampatori è una categoria molto ancorata alle tecniche del loro passato. Ne fanno una questione di “equilibri” delicati che temono di rompere.

    Mauro Boscarol

    23/10/17 alle 20:08

  7. Quindi sbagliano a discapito della qualità?

    Arteteca

    23/10/17 alle 20:43

  8. Non so se si possa dire che sbagliano. Hanno imparato a usare le curve e preferiscono continuare così. Ma credo (e spero) che ormai siano una minoranza.

    Mauro Boscarol

    23/10/17 alle 20:58

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.