colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1997

Nella serie Camera Raw e Lightroom

ACR: preferenze del plugin

Nelle Preferenze di Camera Raw si prendono le decisioni di base:

Camera Raw 4.6

La prima decisione riguarda il salvataggio delle modifiche delle immagini (cioè delle correzioni o impostazioni, dette anche settings) effettuate. Ci  sono due possibilità: 

  • usare un cosiddetto file sidecar, cioè un file separato con lo stesso nome del file Raw ed estensione xml, che sta nella stessa cartella del file Raw (vantaggi: buttando nel cestino il sidecar l’immagine torna com’era; il sidecar è condivisibile con Lightroom e Bridge; puoi spostare l’immagine su un altro computer con le impostazioni; svantaggi: un file in più; puoi avere la stessa immagine in due posti diversi con impostazioni diverse);
  • registrare tutte le modifiche nel database di Camera Raw, inccessibile all’utente (vantaggi: non ci sono file di mezzo; le impostazioni rimangono associate al file anche se questo cambia nome; svantaggi: non è condivisibile con altre applicazioni):

acr03

Io preferisco l’uso dei file sidecar xmp, perché mi sembra la soluzione più flessibile.

La seconda decisione della prima parte General riguarda lo sharpening; si tratta dello sharpening applicato nel pannello Detail. Si può applicare solo al preview (per prendere le decisioni sul contrasto, ma aprire l’immagine in Photoshop senza contrasto) oppure anche all’immagine convertita.

La seconda parte delle preferenze comprende queste impostazioni:

Camera Raw 4.6

La prima riguarda l’applicazione automatica delle regolazioni tonali. Se è attivata, Camera Raw decide immagine per immagine i valori delle impostazioni tonali. La seconda preferenza riguarda l’applicazione automatica del mix dei canali per le immagini a scala di grigi:

Camera Raw 4.6 Camera Raw 4.6

In ogni caso si può passare dalle impostazioni automatiche a quelle di default e di nuovo a quelle automatiche cliccando su “Auto” e “Default” in cima ai cursori delle regolazioni tonali e di grayscale mix.

Si può decidere poi se Camera Raw deve distiguere le fotocamere non solo per marca e modello ma anche per numero di serie e/o sensibilità ISO dell’immagine.

 

Così potrà creare dei default specifici per le varie combinazioni fotocamera/seriale/ISO:

Mac OS X

Io preferisco attivare entrambe le ultime due preferenze.

La terza parte delle preferenze riguarda la gestione della cache. Si tratta di una memoria tampone, della quale si può impostare la posizione, la dimensione (default 1 Gbyte) e lo svuotamento. Io lasco tutto ai valori di default e ogni tanto (una volta alla settimana, quando mi ricordo)svuoto la cache.

La successiva parte delle preferenze riguarda il trattamento dei file DNG:

Camera Raw 4.6

  • Ignore sidecar “.xmp” files: da Camera Raw 3.1 tutti i metadati e le impostazioni sono registrati nel DNG, ma se c’è un precedente DNG che supporta i file xmp si può dire di usarlo, oppure di ignorarlo;  con i nuovi (da Camera Raw 3.1) DNG l’unico modo per forzare la creazione di un xmp è mettere il DNG è in sola lettura; io la tengo sempre attivata
  • Update embedded JPEG previews: i preview incorporati non vengono usati da Photoshop e Bridge (Lightroom?); applicazioni di terze parti possono usarli e in tal caso vanno aggiornati, anche se questo richiede tempo e lavoro di processore; io preferisco disabilitarla.

L’ultima parte delle preferenze riguarda i file JPEG e TIFF, che non sono file Raw, ma possono essere aperti da Camera Raw. Si può dire che, se esistono delle impostazioni, questi file vengano aperti da Camera Raw, altrimenti da Photoshop.

Torna all'indice di Camera Raw e Lightroom

Mauro Boscarol

6/9/2008 alle 05:50

Visitato 896 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.