colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1997

Nella serie Camera Raw e Lightroom

ACR e Lr: decompressione, linearizzazione, demosaicizzazione

A partire da questo post seguiamo il flusso di formazione dell’immagine di Camera Raw (ACR), dal momento in cui si fa clic su un file Raw fino al momento in cui si forma l’immagine sul monitor (e l’utente può iniziare a dare le impostazioni e le correzioni che desidera).

Lightroom (Lr) usa lo stesso motore di Camera Raw (ACR) e quindi il flusso di formazione dell’immagine, dal momento in cui si apre il modulo Develop fino al momento in cui si forma l’immagine sul monitor, è identico a quello di Camera Raw.

ACR ha un database interno di tutte le fotocamere supportate, che contiene vari dati per ogni fotocamera.


Lettura, decompressione, decrittazione

Camera Raw 4.5 e Lightroom 2 possono aprire immagini fino a 512 Mpixel.

La prima operazione è la lettura dei dati Raw e la loro decompressione (se sono compressi) e/o decrittazione (se sono criptati).


Linearizzazione

Dopo la lettura dei dati viene fatta la linearizzazione e rimozione black level. La linearizzazione viene fatta con una curva di linearizzazione memorizzata nel suo database.

Segue la conversione a 16 bit (anzi nella forma usata da Photoshop, per cui il valore massimo non è 216-1 = 64535 ma 215 = 32768) avviene linearmente cioè moltiplicando ogni valore per un un fattore. Se la profondità del sensore è, per esempio, 12 bit, il massimo valore registrabile dal sensore è 4095 e il fattore di moltiplicazione è 32768/4095 = 8.002.


Demosaicizzazione

Poi avviene la demosaicizzazione, per la quale non è noto l’algoritmo utilizzato, se non che è stato modificato a partire da Camera Raw 4.1 e Lightroom 1.1 (ma solo per i sensori che usano filtri di tipo Bayer) e il nuovo algoritmo riduce il rumore rispetto al precedente.


Tag di bilanciamenro del bianco

A questo punto ACR legge il punto bianco nei dati Exif dell’immagine. Il tag Exif registra l’impostazione fatta dall’utente al momento dello scatto mediante il menù della fotocamera. L’utente può aver scelto una determinata temperatura, oppure può aver lasciato la decisione alla fotocamera (auto), oppure può aver scattato una superficie neutra (preset) dalla quale fotocamera ricava il bilanciamento necessario.

Se il tag Exif non è presente, ACR usa un suo proprio algoritmo di bilanciamento per trovare il punto neutro. Vengono calcolate le coordinate colorimetriche del punto neutro.

Nella prossima pagina si prosegue con la conversione scene-referred.

Torna all'indice di Camera Raw e Lightroom

Mauro Boscarol

27/8/2008 alle 18:05

Parole chiave , , ,

Visitato 1,833 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.