colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1998

Nella serie Cause fisiche del colore

Onde elementari e onde composte

La radiazione elettromagnetica ha carattere ondulatorio. In questo post vediamo alcuni concetti sulle onde di qualunque tipo, cioè materiali (aria, acqua) e anche non materiali (elettromagnetiche).


Onde elementari (cioè sinusoidali)

Il modello più elementare, più semplice di onda è quello della sinusoide. Una data onda sinusoidale ha creste e valli e si descrive con una lunghezza d’onda (distanza tra due creste successive) e una ampiezza (l’altezza delle creste dall’asse centrale).

Queste sono onde sinusoidali con la stessa ampiezza ma con diversa lunghezza d’onda:

onda100

onda101

onda102

Queste sono onde sinusoidali con la stessa lunghezza d’onda ma con ampiezze diverse:

onda100

onda201

onda203


Onde composte

La somma di onde elementari (cioè sinusoidali), ognuna con lunghezza d’onda e ampiezza diversa, forma una onda composta. Ogni onda composta è somma di onde elementari. Per esempio sommando le prime due onde elementari (sinusoidali) qui sotto, che hanno lunghezze e ampiezze diverse, si ottiene la terza onda in basso che è un’onda composta:

onda100

onda300

onda301


Movimento dell’onda

L’onda (elementare o composta che sia) non è statica ma si muove rigidamente con una data velocità.

Per un’onda elementare, conoscendo la velocità e la lunghezza d’onda, si può calcolare la frequenza (numero di creste in un secondo), che è uguale alla velocità (in qualche mezzo) diviso la lunghezza d’onda.

 

Visitato 285 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

Torna all'indice di Cause fisiche del colore

Mauro Boscarol

19/11/2007 alle 13:34

Parole chiave ,

Visitato 285 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.