colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1998

Nella serie Colore in InDesign CS4

IdCS4: conversione di Pantone in CMYK

La conversione di colori spot Pantone (o qualunque altro colore spot) in CMYK è da evitare perché la maggior parte dei colori Pantone spot (solid, pastel, metallic) non sono esattamente riproducibili con inchiostri di processo CMYK, cioè sono fuori gamut, e dunque ogni conversione in CMYK fornisce valori approssimati, molto o poco, comunque approssimati.

In questo movie i punti colorati sono i colori Pantone Solid Coated e il solido è il gamut di una macchina da stampa offset con carta patinata. Si vede che la maggior parte dei Pantone sono esterni al gamut e dunque non possono essere riprodotti in CMYK.

Ma se è proprio necessario farlo, qui indichiamo tre metodi di conversione approssimata di un colore Pantone in colore di processo (i tre metodi hanno tre diverse approssimazioni).

Prendiamo come esempio il colore Pantone Reflex Blue (indicato qui sopra con un crocino bianco). Prepariamo questo colore nel pannello Swatches in Lab (cioè con  il checkbox Use Standard Lab Value for Spots attivato).  I valori colorimetrici nell’edizione 2005 (usata da CS4) sono 19L 26a –68b.


Primo metodo: valori Pantone CMYK

Il primo metodo consiste nel definire il colore in CMYK, con i valori forniti da Pantone stessa, disattivando in Ink Manager il checkbox Use Standard Lab Value for Spots. Per Pantone Reflex Blue C questo metodo fornisce 100C 73M 0Y 2K. Questi valori CMYK sono forniti da Pantone, per qualche condizione di macchina non meglio nota, e non dipendono dalle impostazioni di InDesign.


Secondo metodo: conversione in InDesign

Il secondo metodo consiste nel far fare una conversione di colore a InDesign.

Senza nessun documento aperto, impostare nelle preferenze di colore (Modifica > Impostazioni colore) lo spazio CMYK di destinazione (per esempio Coated FOGRA 39) e l’intento colorimetrico assoluto.

Doppio clic nel pannello Swatches sul colore Pantone Reflex Blue C, impostare la modalità Lab, controllare se c’è il triangolo di gamut warning, poi impostare la modalità CMYK.

Se il triangolo non c’è la conversione è andata a buon fine, e si può confidare di avere una buona corrispondenza in stampa con i valori CMYK.

Se il triangolo c’è, i valori CMYK indicati sono solo una approssimazione del Pantone. Questo è il caso di Pantone Reflex Blue C e i valori sono 100C 85M 25Y 8K.

È anche possibile controllare la differenza tra il colore Pantone richiesto e quello riproducibile in CMYK.

Per controllare la differenza basta modificare un qualunque numero CMYK, per esempio battere 0 sul 100 di C, spostare il cursore in un’altra cella, tornare in quella originale, ribattere il valore originale (100 nell’esempio) e uscire dalla cella. Le coordinate Lab vengono modificate in 26L 5a –33b. La differenza con il valore Lab richiesto 19L 26a –68b si calcola con il ΔE, che in questo caso è 41.

I due colori saranno notevolmente diversi (la differenza è accettabile se ΔE è basso, per esempio ≤ 3).


Terzo metodo: solid to process o color bridge

Un terzo metodo, ma solo per la libreria solid coated, lo fornisce Pantone stessa con la libreria solid to process coated EURO.

Aprire il pannello Swatches e con New Color Swatch, selezionare la libreria Pantone solid to process EURO e selezionare il colore Pantone, in questo caso Pantone Reflex Blue EC .

Passare alla modalità CMYK e leggere i valori CMYK che nell’esempio sono 100C 89M 0Y 0K; e i valori Lab che nell’esempio sono 27L -15a –47b.

Da sottolineare che i valori CMYK ottenuti con questo secondo metodo non si riferiscono a uno standard, né internazionale né locale, ma a determinate condizioni di stampa applicate da Pantone, e definite in modo approssimato, secondo quello che Pantone considera genericamente lo standard Europeo.

In questo caso la differenza con il valore Lab richiesto è > 30 ΔE, una differenza molto elevata.

Si faccia attenzione al fatto che nel pannello Swatches si trovano tutte le librerie disponibili nel Selettore colore ed altre 11 collezioni, tra le quali troviamo una collezione Pantone color bridge CMYK EC che fornisce valori CMYK.

Si tratta sempre della vecchia libreria solid to process coated EURO che nella versione 2005 ha cambiato nome in color bridge CMYK EC.

 

Visitato 18,018 volte, negli ultimi 7 giorni 6 visite

Torna all'indice di Colore in InDesign CS4

Mauro Boscarol

9/11/2008 alle 18:58

Parole chiave , ,

Visitato 18,018 volte, negli ultimi 7 giorni 6 visite

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.