colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1998

Nella serie Trasparenza secondo Adobe

Rendering della trasparenza

La trasparenza live tra due oggetti è descritta, all’interno del documento che la supporta, dalla modalità di fusione e dalla percentuale di opacità.

Questi sono i formati che supportano la trasparenza live di Adobe:

  • PDF versione 1.4 o superiore
  • IND (InDesign) dalla versione 2

I comandi di trasparenza vengono resi su monitor, dopo aver convertito entrambi gli oggetti a RGB o CMYK, mediante le formule scritte nel post precedente.

Per quanto riguarda la resa in stampa, bisogna distinguere tra stampanti in gradi di processare direttamente i comandi di trasparenza vettoriale (quindi stampanti con un RIP particolare o con PDF Print Engine) e stampanti che non sono in grado di farlo (quindi stampanti senza RIP oppure con un RIP solo PostScript).

Il primo gruppo di stampanti è in grado di interpretare i comandi di trasparenza e fare un rendering internamente; il secondo gruppo di stampanti non è in grado di farlo e per questi casi Adobe ha previsto un algoritmo di flattening (appiattimento) che viene applicato anche per l’esportazione in un formato che non supporta la trasparenza live (PDF < 1.4, JPEG, EPS, PostScript).

Visitato 680 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

Torna all'indice di Trasparenza secondo Adobe

Mauro Boscarol

19/11/2008 alle 18:26

Parole chiave

Visitato 680 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.