colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1998

Nella serie Introduzione alla gestione digitale del colore

Tabelle di trasformazione: diretta e inversa

Abbiamo visto che fotocamera e scanner possono essere usati solo come origine della conversione colore e mai come destinazione. Invece stampante e monitor possono essere usati sia come origine che come destinazione.

Questo significa che la tabella di caratterizzazione di una fotocamera o di uno scanner è sempre usata nella direzione da periferica a colorimetria che si chiama direzione diretta.

Tabella diretta (fotocamera, scanner)

Invece le tabelle di un monitor sono usate nelle due direzioni: da periferica a colorimetria (quando la periferica è l’origine; direzione diretta), e da colorimetria a periferica (quando la periferica è la destinazione; direzione inversa).

Tabella diretta (monitor) Tabella inversa (monitor)

Conviene allora specializzare la nostra nomenclatura e queste tabelle, che derivano dalla tabella di caratterizzazione, le chiamiamo tabelle di trasformazione. La tabella di trasformazione diretta porta da numeri di periferica (RGB o CMYK) a coordinate colorimetriche (XYZ o altre). La tabella di trasformazione inversa porta da coordinate colorimetriche a numeri di periferica.

Anche per quanto riguarda la stampante, abbiamo bisogno di due tabelle. Quella inversa si usa quando la stampante è usata come periferica di destinazione, per esempio da monitor a stampante, e questo è l’uso più comune di una tabella, l’uso che viene fatto quando la stampante è usata per stampare (pare ovvio).

Tabella inversa (stampante)Tabella diretta (stampante)

Tuttavia la stampante può essere usata anche come origine di una conversione. Per esempio quando si vogliono modificare i dati di una immagine relativi ad una stampante A, in modo che siano adatti ad una stampante B. In tal caso l’origine è la stampante A e la destinazione è la stampante B.

Quando la stampante è usata come origine della conversione è necessario usare la tabella diretta (da CMYK a XYZ).

Riassumendo:

  • per fotocamera e scanner esiste solo la tabella diretta da periferica (RGB a colorimetria (XYZ o altro);
  • per il monitor sono necessarie due tabelle: quella diretta da periferica (sempre RGB) a colorimetria (XYZ o altro) da usare quando il monitor è l’origine della conversione, e quella inversa da colorimetria (XYZ o altro) a periferica (RGB) da usare quando il monitor è la destinazione della conversione;
  • per la stampante sono, come per il monitor, necessarie due tabelle: quella diretta da periferica (CMYK o altro) a colorimetria (XYZ o altro) da usare quando la stampante è l’origine della conversione, e quella inversa da colorimetria (XYZ o altro) a periferica (CMYK o altro) da usare quando la stampante è la destinazione della conversione.

 

Visitato 472 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

Torna all'indice di Introduzione alla gestione digitale del colore

Mauro Boscarol

20/8/2008 alle 19:01

Parole chiave , ,

Visitato 472 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.