colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1997

Nella serie Il formato PDF/X

PDF/X: dettagli sull’output intent

L’OutputIntent è una struttura del PDF che indica per quali condizioni di stampa è stato preparato il documento. Questa indicazione si esprime:

  • in un PDF/X-1a con un profilo di classe output (cioè di stampante) oppure con una caratterizzazione di stampa;
  • in un PDF/X-3 con un profilo di classe output.

In dettaglio le specifiche dell’OutputIntent sono le seguenti.

Nel document catalog di un PDF/X deve essere compreso un array OutputIntent, che a sua volta può contenere diversi dizionari di tipo OutputIntent. Esattamente uno di questi deve essere di sottotipo GTS_PDFX (attualmente l’unico sottotipo valido esistente).

Questo dizionario deve avere le caratteristiche indicate qui sotto.

In un PDF un dizionario è semplicemente una tabella (a due colonne) con delle chiavi (prima colonna) ad ognuna delle quali corrisponde un valore (seconda colonna).

Un dizionario OutputIntent di un PDF/X ha le seguenti chiavi e relativi valori:

  • Type: obbligatoriamente OutputIntent;
  • Subtype: obbligatoriamente GTS_PDFX;

Se ci si riferisce a una condizione di stampa registrata (solo PDF/X-1a)

  • OutputCondition: (può mancare) un titolo a piacere human readable per la condizione di stampa per esempio Fogra 27;
  • Info: obbligatorio;
  • OutputConditionIdentifier: (obbligatorio) il Reference name della caratterizzazione, per esempio FOGRA27 (vedere qui sopra l’esempio di caratterizzazione);
  • RegistryName: (obbligatorio, attualmente solo uno) http://www.color.org;
  • DestOutputProfile: opzionale.

Se ci si riferisce ad una condizione di stampa non registrata (solo PDF/X-1a)

  • OutputCondition: (può mancare) un titolo a piacere human readable per la condizione di stampa per esempio Non patinata;
  • Info: (può mancare) per esempio Naturale 150 lpi;
  • OutputConditionIdentifier: (obbligatorio) un indentificatore in modo che chi riceve il file possa riconoscere la caratterizzazione;
  • RegistryName: manca;
  • DestOutputProfile: opzionale.

Se si incorpora un profilo (PDF/X-1a e PDF/X-3)

  • OutputCondition: (può mancare) un titolo a piacere human readable per la condizione di stampa per esempio “Carta patinata”;
  • Info: (obbligatorio) informazioni e commenti sulle condizioni di stampa;
  • OutputConditionIdentifier: (obbligatorio) una descrizione a piacere della condizione, per esempio Carta patinata 70 lpc;
  • RegistryName: manca;
  • DestOutputProfile: (obbligatorio) un profilo di output che contiene, tra gli altri, un tag AtoB1 (device to PCS in colorimetrico relativo)

Nell’OutputIntent possono essere contenuti entrambi, sia la caratterizzazione che il profilo.

 

Torna all'indice di Il formato PDF/X

Mauro Boscarol

5/10/2008 alle 18:00

Parole chiave , , , ,

Visitato 1,951 volte, negli ultimi 7 giorni 3 visite

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.