colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1997

Nella serie Camera Raw e Lightroom

Lr: stampa con gestione colore

La stampa da Lightroom si fa mediante il modulo Print e ha queste caratteristiche:

  • si può scegliere una stampa normale oppure draft mode (bozza fatta con l’immagine cached, o thumbnail se cached non c’è, e senza gestione colore);
  • Lightroom supporta solo profili di stampante RGB (non CMYK né scala di grigi);
  • Lightroom può trasmettere output a 16 bit al driver di stampa, che (ovviamente) deve essere in grado di accettarlo;
  • Lightroom può applicare un print sharpening, per supporto glossy o matte e in quantità variabile;
  • Lightroom può stampare più immagini con un solo clic su Print;
  • Lightroom non supporta la soft proof, cioè la prova colore a monitor.

Lightroom utilizza la gestione del colore in stampa (eccetto draft), cioè esegue una conversione da profilo di origine (cioè profilo della immagine, che è sempre RGB) a profilo di destinazione (cioè profilo della stampante, anche questo sempre RGB) con un dato intento di rendering e un motore di colore.

Profilo di origine

Nel caso di immagini non Raw (cioè TIFF, JPEG, PSD) se il file contiene un profilo ICC incorporato, questo profilo viene assegnato all’immagine e usato come origine della conversione. Se il file non contiene nessun profilo ICC incorporato, viene assunto il profilo di default sRGB.

Nel caso di immagini Raw, Lightroom utilizza come profilo di origine ProPhoto.

Profilo di destinazione e conversione colore

Lightroom consente due modalità di stampa:

  • Managed by Printer: l’utente demanda la conversione alla stampante; quindi alla stampante vengono trasmessi i dati dell’immagine RGB + il profilo di origine; il driver della stampante va regolato in modo che faccia la conversione di colore desiderata (profilo di destinazione, intento di rendering).
  • la conversione è fatta da Lightroom
    • l’utente sceglie il profilo della stampante (se il profilo non c’è si veda qui sotto);
    • l’utente sceglie l’intento di rendering (tra colorimetrico relativo e percettivo, queste sono le due uniche possibilità); Lightroom applica sempre la compensazione del punto nero;
    • clic su Print Settings per impostare la stampante sulla carta corretta e sulla risoluzione e per informarla che non deve fare operazioni di conversione colore;
    • clic su Print: Lightroom stesso fa una conversione di colore con ACE e trasmette il risultato alla stampante che non modifica i numeri RGB ricevuti e li stampa come sono;

Se profilo della stampante non è presente nel menù Profile si sceglie Others e si apre una finestra con tutti i profili ICC di classe monitor e RGB di classe output (Lightroom supporta solo profili RGB per le stampanti) presenti nel sistema e si attiva quello che si vuole usare:

Template di stampa

È consigliato creare un template di stampa e tenerlo aggiornato se ci sono variazioni:

Torna all'indice di Camera Raw e Lightroom

Mauro Boscarol

23/11/2008 alle 20:12

Parole chiave , , ,

Visitato 1,227 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.