colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1997

Nella serie Norme e standard nelle arti grafiche

Caratterizzazioni per la stampa offset

La combinazione di una macchina da stampa offset con determinata tecnica di retinatura, determinati inchiostri e determinata carta è detta medium. Caratterizzare una macchina da stampa offset con determinata carta e determinati inchiostri, cioè un medium, significa definire la relazione tra lo spazio colore CMYK della macchina e uno spazio colorimetrico come XYZ o Lab.

Il risultato della caratterizzazione del medium è una tabella con numerose righe. In ogni riga ci sono percentuali CMYK e le coordinate colorimetriche del colore che si ottiene stampando, su quella macchina (con quella carta e quegli inchiostri), quelle percentuali.

Il colore risultante è determinato dall’effetto combinato (a) della mescolanza additiva del colore della carta e del colore dei punti di retino dei quattro inchiostri nelle zone nelle quali non si sovrappongono e (b) della mescolanza sottrattiva di tali colori nelle zone in cui si sovrappongono. La complessità della mescolanza è tale che per la stampa in quadricromia retinata non è disponibile un modello consolidato che ne caratterizzi colorimetricamente i risultati.

La principale pratica attuale per caratterizzare la colorimetria di un medium consiste nel misurare colorimetricamente un certo numero (fino a qualche migliaio) di combinazioni di inchiostri e ricavare tutte le altre combinazioni per interpolazione.


Target

Esistono diversi target proprietari: Heidelberg, GretagMacbeth, ColorVision, X-Rite, Integrated Color Solutions e altri. I tre principali target standard (cioè non proprietari) adatti alla caratterizzazione di una macchina offset sono i seguenti:

  • Target IT8.7/3 in versione estesa: è l’attuale standard ISO 12642-1. Contiene 928 tacche di colore. Può essere realizzato in forme diverse, per consentirne la lettura da parte di strumenti automatici.
  • Target IT8.7/4: è una proposta CGATS. Contiene 950 tacche, disposte in forme diverse.
  • Target ECI 2002 CMYK: combina i due target precedenti ed è supportato dai migliori software di creazione profili. Contiene 1485 tacche di colore, tra le quali tutte quelle di IT8.7/3. Disponibile nelle varianti “random” e “visual”.

ECI 2002 CMYK in versione random, sempre che il software per la creazione del profilo lo supporti, è il target più moderno e completo, già supportato dai principali pacchetti software.

Si può utilizzare questo target anche se il software richiede IT8.7/3 perché è possibile estrarre il sottoinsieme di dati. L’intero pacchetto (target nelle due versioni visual e random, raccomandazioni tecniche e file di supporto), si può scaricare direttamente dalla pagina di download del sito di ECI in versione Mac oppure Win.

Un’altra interessante possibilità consiste nel costruirsi il proprio target. Il vantaggio di ciò sta nel fatto di poter  campionare precisamente il proprio spazio colore. Questo ha un significato in relazione al limite totale di inchiostro.


Misura del target

Il target va stampato in una minitiratura per esempio di 100 fogli. Una volta stampato il target in offset, occorre scegliere alcuni fogli da misurare. Si scelgono da 10 a 20 fogli con il target stampato; se la macchina non è uniforme nella stampa i fogli vanno scelti in tutta la tiratura: per esempio due fogli scadenti, due ottimi, due medi ecc.; se la macchina è uniforme nella stampa è più opportuno scegliere i fogli tra quelli ottimali.

Si misurano le singole tacche dei target stampati con uno spettrofotometro,  meglio se automatico (prendere diverse centinaia di misure a mano è un compito frustrante) e in modalità M1 (luce D50).

Diversi organismi hanno caratterizzato macchine da stampa che sono calibrate nelle tolleranze della norma ISO 12647.

Per quanto riguarda la stampa offset, le caratterizzazioni più diffuse sono quelle misurate da Fogra (Forschungsgesellschaft Druck e.V., istituto di ricerca tedesco per le arti grafiche, con sede a Monaco)

Fogra ha misurato e pubblicato i dati di caratterizzazione per stampa offset, newspaper e serigrafica basati sui relativi standard ISO 12647. Qui ci riferiamo solo alla stampa offset.

dati di caratterizzazione FOGRA sono scaricabili dal sito di Fogra stesso e sono registrati presso il sito di ICC alla pagina ICC Characterization Data Registry.

Il registro delle caratterizzazioni CMYK è mantenuto da ICC (International Color Consortium). Nel registro sono conservate e catalogate numerose tabelle di caratterizzazione di standard offset, alle quali si può fare “ufficialmente” riferimento. Alle tabelle di questo registro fanno attualmente riferimento la norma ISO 1930 sul PDF/X e la norma ISO 12647 sulla stampa offset.

Le caratterizzazioni più recenti per la stampa offset (2013) sono le seguenti scaricabili da Fogra:

  • Fogra 51: Premium coated paper (ISO 12647-2:2013 PC 1)
  • Fogra 52: wood-free uncoated white paper (ISO 12647-2:2013 PC 5)

Le precedenti caratterizzazioni (2007) sono queste

  • Fogra 39: secondo ISO 12647-2:2007 per carta tipo 1 e 2 (patinata)
  • Fogra 28: secondo ISO 12647-2:2004 per carta tipo 3
  • Fogra 29: secondo ISO 12647-2:2004 per carta tipo 4 (non patinata)
  • Fogra 30: secondo ISO 12647-2:2004 per carta tipo 5

Per esempio ecco le prime righe della caratterizzazione Fogra 39:

ECI2002
ORIGINATOR "Fogra, www.fogra.org"
DESCRIPTOR "FOGRA39"
CREATED "December 2006"
INSTRUMENTATION "D50, 2 degree, geometry 45/0, no polarisation filter, white backing, according to ISO 13655"
PRINT_CONDITIONS "Offset printing, according to ISO 12647-2:2004/Amd 1, OFCOM, paper type 1 or 2 = coated art, 115 g/m2, tone value increase curves A (CMY) and B (K)"
NUMBER_OF_FIELDS 11
BEGIN_DATA_FORMAT
SAMPLE_ID CMYK_C CMYK_M CMYK_Y CMYK_K XYZ_X XYZ_Y XYZ_Z LAB_L LAB_A LAB_B
END_DATA_FORMAT
NUMBER_OF_SETS 1485
BEGIN_DATA
1   0   0  0  0   84.48 87.62 74.57   95.00  0.00  -2.00
2   0  10  0  0   77.89 77.75 68.26   90.67  5.90  -3.86
3   0  20  0  0   71.44 68.34 61.53   86.18  12.01 -5.21
4   0  30  0  0   65.03 59.18 54.42   81.39  18.70 -6.19
5   0  40  0  0   58.85 50.57 47.38   76.42  25.78 -6.91
6   0  55  0  0   50.29 38.82 37.12   68.62  37.72 -7.37
7   0  70  0  0   42.93 29.06 27.82   60.84  50.59 -6.74
8   0  85  0  0   37.03 21.51 20.24   53.50  63.84 -5.37
9   0 100  0  0   33.03 16.79 15.01   48.00  74.00 -3.00
10 10   0  0  0   75.23 79.55 73.29   91.48 -2.97  -6.96
11 10  10  0  0   69.05 70.36 66.38   87.17  2.62  -8.14

 

Torna all'indice di Norme e standard nelle arti grafiche

Mauro Boscarol

27/12/2008 alle 13:14

Parole chiave , ,

Visitato 2,184 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.