colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1997

Nella serie Nozioni base di prestampa digitale

Procedimenti di stampa industriale

Tradizionalmente i procedimenti di stampa industriale vengono classificati secondo la posizione, nelle forme di stampa, delle parti stampanti rispetto a quelle non stampanti, che possono essere sullo stesso piano (procedimento planografico), incavati (incavografico) o sporgenti (rilievografico).

I procedimenti planografici (Flachdruck in tedesco) comprendono la litografia (Steindruck) e  l’offset (Offsetdruck in tedesco, offset printing in inglese). In questo caso la forma di stampa è la lastra.

I procedimenti incavografici (Tiefdruck in tedesco) comprendono il rotocalco. In questo caso la forma di stampa è il cilindro.

I procedimenti rilievografici (Hochdruck) comprendono la tipografia e la flessografia (Flexodruck on tedesco, flexography in inglese). In questo caso la forma di stampa è il clichè.

Si sottraggono a questa classificazione i procedimenti permeografici, il più importante dei quali è la serigrafia (Siebdruck in tedesco, screen printing in inglese). In questo caso la forma di stampa è il telaio (o maschera o setaccio)

I grafismi sono le zone stampanti delle forme di stampa e le corrispondenti zone dello stampato; i contrografismi sono le zone non stampanti delle forme di stampa e le corrispondenti zone dello stampato.

Torna all'indice di Nozioni base di prestampa digitale

Mauro Boscarol

23/12/2008 alle 21:44

Parole chiave ,

Visitato 4,565 volte, negli ultimi 7 giorni 2 visite

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.