colore digitale blog

Il blog di Mauro Boscarol sulla gestione digitale del colore dal 1997

Nella serie Norme e standard nelle arti grafiche

Carte da stampa non previste dalla norma 2007

Le carte WFC (woodfree coated) e MWC (medium weight coated) indiscutibilmente rientrano nelle carte tipo 1 (se lucide) e 2 (se opache).

Le carte LWC (light weight coated) rientrano nelle carte tipo 3 (patinatino da web), ma se è una carta molto bianca (Hi-Brite LWC) può rientrare nelle carte tipo 1-2 (patinate)

Ora, tra le carte di tipo 1 e 2 (patinata lucida e opaca, per piana e rotativa) e la carta di tipo 3 (patinata sottile per rotativa) c’è una lacuna, non rappresentata da alcuna norma e dunque non caratterizzata e non profilata.

In pratica, molti lavori di buona qualità (riviste, cataloghi) sono stampati in rotativa offset a caldo su una carta che è intermedia tra quella di tipo 1/2 e quella di tipo 3: una carta che supporta meno inchiostro della tipo 1/2 ma è più bianca della tipo 3.

Recentemente diversi organismi internazionali hanno iniziato a prendere in considerazione questo problema e a studiare possibili soluzioni.

 

Torna all'indice di Norme e standard nelle arti grafiche

Mauro Boscarol

19/12/2008 alle 15:20

Parole chiave , ,

Visitato 559 volte, negli ultimi 7 giorni 1 visite

Vuoi fare un commento a questo post?

Devi essere collegato per scrivere un commento.